Il Lab è aperto!

Festival della Parola (Chiavari, GE)


#62

Io porterei gazebo e tavoli nella pausa pranzo di Venerdì, non ho bisogno di aiuto.
Non ho capito però se avremo roll up e altro la sera di venerdì, se quindi apriamo l’infopoint o no.


#63

Ma quindi quando apriamo? Io monto gazebo e tavoli Venerdì nella pausa pranzo.


#64

Io arrivo nel pomeriggio, tendenzialmente per le 3


#65

A4 fronte retro:

Commenti?


#66

Mi sembra perfetta ma come ti dicevo serve a più alta risoluzione


#67

Abbiamo 250 copie in A4 del volantino fatto da Zona e 10 copie in A3.
Il rollup (che proverò a montare domani) ma mancano ancora i segnalibri perchè il corriere è infame. Domani vedo se riesco a recuperarli in qualche modo :frowning:


#68

Però venerdì io non riescoa farvi avere tutto il materiale :frowning:

Edit: vediamo se riesco almeno a passare per portarveli! Vi aggiorno!!


#69

Ormai siamo lunghi… Colpa mia che ho deciso di cambiare lavoro dopo oltre 10 anni proprio questo weekend!!


#70

Boh.
Ho provato a fare una selezione di 5 commenti per il rock.
È difficile, più di quanto pensassi.
qui di seguito il frutto del parto:

Venerdì
_Rock And Resilienza _
_— _
Ma perchè il crossover degli anni Novanta veniva (giustamente) considerato creativo mentre quello di oggi (penso a tutto il sedicente post rock o le ibridazioni di rock ed elettronica) solo rimasticazione, minestra riscaldata, pur avendo una sua personalità ben definita? Perché il cosiddetto rock è un linguaggio che non è più condiviso dalle masse, che oggi ignorano perlopiù le evoluzioni recenti del genere. Ripeto: per me il rock non è morto (artisticamente parlando), ha smesso semplicemente di essere popolare. Come la sinistra.

Budavari 4 lug 2016 - 150 dischi rock in soccorso di chi lo crede morto

_Avevo uno di quei terribili impianti stereo con il piatto da 3CD, un AIWA grigio metallizzato da supermercato, di quelli supertamarri con le lucette e la doppia piastra per le cassette. _
Mettevo dentro i tre dischi dei cranberries, mi arrampicavo sul letto a castello con la mia pila di fumetti, schiacciavo play dal telecomando e partiva il loop mentale.
Pomeriggi di fantasia persi in quelle melodie, in quella voce unica.
Quella musica, quella voce, quella malinconia cercata, sono così dentro di me che ancora adesso se ascolto una delle canzoni di quegli album sento il profumo della carta patinata e la piccola vertigine del letto a castello.

jebi 15 gen 2018 - È morta Dolores O’Riordan

Quando ero un giovinastro crestato e borchiato, io e i miei amici scherzavamo sul presentarci al Festival di Sanremo con un pezzo strappa mutande classico da Sanremo, poi alla prima esibizione in diretta totale globale, spogliarci della giacca coi lustrini, mettere l’ampli a 11 e vomitare nel microfono un pezzo alla Discharge o Varukers.

Syntax Terror - 4 sett 2015 - Tutti amano disquisire sul punk, a freddo

_Giovanni Lindo Ferretti era un punk quando il mondo era (stato) punk, filosovietico negli anni della sua formazione (è del '53), quando quello più di destra era per la rivoluzione. Oggi, in un mondo clamorosamente reazionario è il più reazionario di tutti. _
GLF ha sempre saputo quello che il pubblico cercava da lui - pubblico di borghesi che il sabato in barca a vela li lunedì al Leoncavallo - e dava loro esattamente quello che cercava, vicinanza alla rivoluzione, gesti di rottura, e poi anelito spirituale per chi si è perso in questo povero materialismo ateo. Senza però smettere di cantare le canzoni dei CCCP, perché va bene tutto, ma il pubblico va blandito.
A scanso di equivoci: poi io giudico la musica, e ho personalmente adorato buona parte della produzione CCCP, e amato alla follia i CSI.

Manuel Fantoni - 17 apr 2018 - Essere punk e sentirsi punk: Giovanni Lindo Ferretti e noi

Del senno di poi sono piene le fosse. Spiegare perché Grohl è rimasto tutto sommato commercialmente attivo (“la più grande rockstar in attività”, suvvia) è facile, soprattutto ex post. Difficile era sopravvivere alla schiacciante fama dei Nirvana senza venire travolti dalla morte di Cobain. Tant’è vero che ora Novoselic strimpella qua e là senza un vero costrutto. Grohl invece è incredibilmente rimasto a galla. Tanto di cappello.

Il troll - 17 ago 2015 - Dave Grohl, rockstar media?


#71

Andrebbe fatto lo stesso lavoro per:
Hookii e astronomia (senza andare dentro al tema ma parlando più di emozione che di astrofisica. Non per paraculaggine, ma perchè non sappiamo esattamente di cosa tratta l’argomento del festival…).

Hookii e il '68 (stesso discorso dell’astronomia).

Hookii e l’amicizia fra i popoli (questo è il tema, bisognerebbe vedere come viene declinato ma in linea di massima cercherei 5 brevi interventi in cui si parla di integrazione).

Hookii e la tavola (l’argomento culinario spunta spesso su hookii. Anche qui, stiamo sul vago).

Se qualcuno ha voglia e interesse a spulciare cinque commenti a tema facciamo la bacheca e diamo un assaggio agli eventuali visitatori. Sennò è lo stesso, niente bacheca e nn muore nessuno.
Ovviamente oramai entro domani sera.


#72

Io apprezzo davvero tanto, ma quando stampiamo? :wink:


#73

Io ho un computer e una stampante. Come tutti naturalmente. Ma il mio può essere installato a 25 metri dalla postazione.


#74

Li stampo io da casa!
Arrivo lì con gli interventi che hookii ha digià espresso sul tema e al cambio di argomento dell’auditorium sostituiamo i biglietti!

Mi sa che c’è incomprensione nell’aria!

Si tratta di stampare alla fine un paio di fogli a4 per argomento.

Però sarebbe bello che i post da esibire fossero scelti da competenti in materia. Io sulla astrofisica come faccio a scegliere ‘quello buono’? Coi like?


#75

Dai like e dai commenti al commento!


#76

Quelli di astrofisica provo a cercarli io (non che sia un esperto…)


#77

Lascia stare, ormai per la bacheca è tardi…

Però abbiamo rollup fichissimo, segnalibri, a4 e a3. Un tablet da appoggiare sul tavolo lo abbiamo?


#78

Spero che avremo anche un portatile. Giusto @pinaz81 ?
Uun tablet comunque io ce l’ho


#79

Il portatile sabato :wink:


#80

Mandria, io arrivo alle 16e15 in stazione.


#81

Sono arrivato. Intanto mi dirigo verso l’infopoint. Tu dove sei?