Il Lab è aperto!

#ChiediloaiMod - Chiarimenti e Proposte


#1

Ciao a tutti,
Questo è il profilo ufficiale della moderazione. Abbiamo deciso di intervenire al Lab per permettere a tutti gli utenti interessati di avere chiarimenti sui processi di moderazione e discutere proposte relative alla nostra attività.

DISCLAIMER
Per quanto possibile ci asteniamo dal commentare singoli casi, eventuali interventi in tal senso e le richieste di ban “ad personam” saranno rimossi dalla discussione.

COME AGISCONO I MODERATORI
I moderatori attivi sono al momento 6.
La moderazione agisce principalmente previa segnalazione diretta (email inviate dagli utenti) oppure sui flag che ci trasmette Disqus, o in misura minore “di pattuglia” sul sito. Questo perché è praticamente impossibile presidiare 24h24 tutti i thread di commenti del sito.

Il numero di mod coinvolti per intervento dipende dalla complessitá richiesta.
Per un commento sicuramente da rimuovere (come un insulto diretto: “vaffanculo stronzo”) basta un solo mod, cosí come per bannare un utente fake che fa spam.
Per tutti gli altri casi, e in particolare per decisioni su sanzioni ad utenti, si agisce a maggioranza.

Può capitare che sia cancellato un commento “innocuo”, ma inserito in un thread considerato “flame”. La cancellazione in casi simili non corrisponde a un atto di moderazione verso di voi, ma di “pulizia” del thread (specie in post sensibili come quello relativo all’emergenza COVID-19, dove le liti personali sono poco tollerate).

SANZIONI
Riassumendo il regolamento, le sanzioni sono:
ban 24h (usato spesso per “calmare” chi va oltre le righe scaldandosi troppo)
cartellino giallo (1 settimana di ban) per comportamenti gravi.
cartellino arancione (2 settimane di ban) per chi già sanzionato in precedenza con un giallo reitera in breve tempo un comportamento grave.
rosso ovvero il ban indefinito.

CRITICITÁ
Nella precedente discussione in molti hanno evidenziato 2 problematiche riguardanti

  • Tempistiche
  • Sanzioni

Tempistiche.
Con 6 mod piú o meno tutti attivi per gli interventi base (ovvero gli interventi su segnalazione) non ci sono grossi problemi. Anche se non lo vedete, inoltre, siamo attivi praticamente ogni giorno a mettere qualche toppa qui e lá al momento in cui, spesso come normali commentatori, vediamo qualche situazione che richiede un nostro intervento.

Maggiori problemi ci sono in caso di thread “esplosi” con numerosi flame, come per il caso che ha dato origine alla precedente discussione Non sempre riusciamo a “spegnerli” in tempo.

Sanzioni.
Il nostro approccio è al momento conservativo: esclusi troll o spammer conclamati, abbiamo sempre cercato di non bannare in via definitiva nessun utente “regolare”, anche se quando necessario abbiamo sanzionato con cartellini gialli o simili.
Normalmente, l’uso di sanzioni intermedie è sufficiente negli utenti “regolari” a indurre un approccio diverso al commentare su hookii.

Ci sembra che questo approccio, grazie anche ultime modifiche al regolamento relative all’arginare i “flame”, ci abbia permesso di gestire l’attività moderazione in maniera efficace.

Comprendiamo che le sensibilità e gli approcci di tutti noi sul sito sono talmente diversi da rendere le richieste di cambiamento molto differenti e a volte contrastanti (da “nessuna moderazione” a “qui ci vuole il pugno di ferro, bannare a go go”).

In parte questa differenza è riflessa anche nelle tendenze dei singoli moderatori: è per questo motivo che le decisioni sono quasi sempre su base collettiva, in particolare quelle relative ai ban, e si tratta di una responsabilità che non prendiamo alla leggera.

PROPOSTE
Abbiamo ricavato dalle varie discussioni sul tema un paio di idee che possono servire da traccia per discutere di eventuali modifiche:

Uso del cartellino rosso per utenti “regolari” in caso di ripetute sanzioni ricevute e atteggiamento regolarmente problematico e aggressivo (es. un utente che negli ultimi 3 mesi ha passato più tempo bannato che non).
Si può eventualmente prevedere una possibilità di “appello”, scrivendo alla moderazione, che può commutare, a discrezione, il ban definitivo in un ban di 3 mesi. Questo meccanismo è possibile una sola volta.

Maggiore trasparenza sui provvedimenti disciplinari. È abbastanza ricorrente la richiesta di rendere in qualche misura “pubbliche” le sanzioni, in modo da sapere se un utente ha ricevuto un ban oppure meno.
Siamo combattuti su questa possibilità, in quanto il rischio è aprire ulteriori discussioni problematiche sulle sanzioni ricevute, discutendo di casi specifici.
Tuttavia possiamo parlarne, se è possibile trovare una quadra.

Grazie della collaborazione, per chi vorrà discuterne cercheremo di rispondere al meglio delle nostre possibilità.

I Moderatori


#2

Avviso che interverrò come coordinatore stralciando sotto-discussioni e eliminando OT per cercare di mantenere la discussione fruibile e produttiva.

Evitiamo il botta-risposta e cerchiamo di fare interventi puntuali e ragionati per rendere la discussione il più utile possibile.


#3

Concordo sull’inopportunità di pubblicizzare le ragioni di una sanzione. Sul cartellino rosso, non è un po’ esagerato il ban definitivo? Io sarei per trasformarlo in una sanzione dura, ma comunque a termine - tipo appunto tre mesi.


#4

A me salta un po’ la mosca al naso con la definizione di utenti “regolari”.

Mi sembra si possa configurare una sorta di discriminazione tra chi frequenta il sito da anni e chi lo approccia per la prima volta.

Non è che nei confronti di chi viene considerato parte della community si rischia di fare passare in cavalleria comportamenti che sarebbero da ban definitivo se venissero invece da chi bazzica il sito da poco?


#5

Verissimo. Ma potrebbe essere una indicazione di massima se leggi bene, non una regola. Un uso, diciamo. È anche normale ci siano dinamiche non regolate e più da piccola community in…una piccola community.


#6

vero però è quello che succede normalmente tra esseri umani che ormai si conoscono da un po’. un conto è se ti manda a stendere uno che sai chi è perchè lo conosci da tanto, un conto è uno sconosciuto. qui siamo una community neanche grandissima, mi pare inevitabile.


#7

questo succede già (e magari è anche giusto, credo possa rientrare nella definizione di comunità)

mi sembra un’ottima proposta, se poi però viene effettivamente usata, per cui dipende da quali siano i parametri che la fanno scattare (cioè prendo quel negli ultimi 3 mesi ha passato più tempo bannato che non come un’iperbole - spero)


#8

Come suggeritomi ripropongo una perplessità che puntualmente mi sale in modo giocoso al bar ma che forse evidenzia, nonostante tutto, una piccola mancanza.
La trasparenza dei ban.
Non sono a proporre tribunali pubblici o gogna, solo mi domando se non sarebbe interessante conoscere chi è stato bannato e per quanto.
Ciclicamente, fin dagli albori e seguendo le fasi lunari di Elena, ci sono scazzi e persone che smattano e puntualmente, a meno delle altrettanto ormai note e rodate scene al bar, spariscono utenti e parte un tam tam per cercare di capire cosa è successo.
C’è da dire che il ban qui mi pare veramente roba rarissima per cui non so quanto sia una vera esigenza, per lo meno gli utenti non fumantini che spariscono credo sia palese lo facciano per motivi diversi dal ban.


#9

Non vorrei rendere le sanzioni troppo pubbliche, più che altro per evitare di generare discussioni in cui ci parliamo addosso, però come minimo mi sembra sensato che si possa mandare un’email alla moderazione per sapere se qualcuno è stato bannato permanentemente.

Non so quanto sia il caso per sospensioni temporanee che comunque dovrebbero avere una durata limitata (max due settimane).


#10

In effetti a volte certe sparizioni fanno sorgere delle domande. Se posso esprimere un pensiero in libertà trovo invece piuttosto critica la piega che stanno prendendo molte discussioni su Hookii. Ho la sensazione che l’automoderazione ultimamente funzioni solo a tratti, molto a tratti. Potrebbe trattarsi di un fenomeno passeggero, legato a un nervosismo generato da una situazione legata alla pandemia, ma noto che molte discussioni in men che non si dica si trasformano in dispute accese che scoraggiano qualsiasi intervento e temo allontanino lettori e nuovi utenti. Il mio non vuole essere un appunto moralistico, ognuno avrà le sue ragioni per inalberarsi e non sta a me giudicare. Però chiederei a tutti un maggiore autocontrollo perché così non si ottiene altro che un impoverimento del sito. Anch’io, per quel che posso, mi impegnerò a essere più tollerante e a tenere i miei commenti dentro i confini dello spirito di Hookii.


#11

piccola proposta per filtrare le segnalazioni ed evitare i soliti argomenti e le baruffe.
si potrebbe aggiungere in home un box per votare le segnalazioni.
solo le più votate in un determinato periodo di tempo verranno pubblicate, le altre o spariscono per sempre o vengono riproposte per le N successive votazione.
in questo modo gli utenti storici e prestigiosi possono influenzare a qualità e diversità delle segnalazioni senza dover sporcarsi le mani nei commenti


#12

Un sistema di votazioni del genere mi sembra un po’ complicato da mettere su, comunque stiamo parlando tra noi di cosa si potrebbe fare e fra un po’ apriamo una discussione sulla linea editoriale


#13

Dare la colpa dei liquami che affiorano al tipo di segnalazioni e non agli utenti mi sembra solo un modo per rinviare anche a questo giro delle azioni necessarie da un sacco di tempo.


#14

Buongiorno, sono quello che adesso vedete come Angvarr. Avevo fatto l’account al lab (e su hookii) anni fa come Gianni Monroe, poi Ezzelino.
Non ho mai scritto qui perché non essendo associato non mi sento di avere voce in capitolo.
A prescindere da questo, però, vorrei “dare man forte” dall’esterno a chi si sta lamentando della piega presa da hookii negli ultimi mesi.
All’inizio, mi pare che il periodo sia stato quello della scomparsa di Equo, non intervenivo negli articoli perché ero rimasto basito dalle competenze trasversali che c’erano in questa comunità e non volevo fare figure di palta, ma leggevo e leggo quasi tutti gli interventi perché ci sono (ancora, nonostante tutto) spunti interessanti e riflessioni di chi se ne intende.
Purtroppo però il clima è cambiato in peggio, e non di poco. Adesso non commenterei per il timore di veder degenerare la discussione e tutte le seguenti sullo stesso argomento, nonché di essere assegnato ad una fazione per cui con l’altra non si può neanche parlare del meteo.
Lo dico sinceramente perché a me piacete (quasi) tutti, ma se fossi un nuovo arrivato gli outcome potrebbero essere solo due, imho: o scappo via, che tanto forum di flame e trollate ce ne sono a bizzeffe, o mi adeguo al clima generale.
Ora, non pretendo di insegnare il mestiere a nessuno anche perché non me ne intendo, ma vi lascio i miei famosi 2 cent, di più non posso che è un brutto periodo: secondo me, almeno per un anno di prova, la moderazione dovrebbe essere giacobina, senza paura. Se le discussioni si sono ormai ridotte a cani che abbaiano, si prende il giornale e gli si danno le botte sul culo. Con questo intendo dire che la moderazione deve prevedere una linea oltre la quale non si deve andare ed essere coerente con quella linea, ma la soglia di sopportazione deve abbassarsi di molto. Un utente che parla di qualcosa con moderazione e cognizione di causa deve sentirsi protetto dalla marea di merda che potrebbe arrivargli su un forum tipo quello del FQ. Non sentirsi protetto perché siamo all’asilo, ma per pura e semplice igiene della discussione. In questo modo anche chi arriva da fuori, come me anni fa, si rende conto che questo è un posto quasi unico in tutto internet.
Lo dico con dispiacere: a me piacciono le parolacce, gli scambi accesi, la comicità nerissima, e penso anche che nessuno abbia il diritto di togliere la parola ad altri per non sentirsi offeso, ma hookii non è una piattaforma pubblica e togliere hookii a qualcuno non significa togliergli il diritto di parola. Come mi automodero io con le mie stronzate (non sembra, eh, ma non mi conoscete) si possono automoderare tutti. Se non va bene, quella è la porta.
Hookii non è un diritto inalienabile della persona.
Bon, mi spiace se vi ho fatto perdere tempo, passo e chiudo.


#15

La discussione sulla linea editoriale era già prevista dato che è da mesi che stiamo preparando il nuovo gruppo di editor, al più è stata anticipata.

Non penso ci saranno stravolgimenti, ma mi sembra naturale pensare che la linea editoriale abbia un’influenza sulle discussioni pari se non superiore alla moderazione.


#16

Non essere socio chiaramente non vuol dire non tenere al sito e alla comunità, e direi che il tuo intervento lo testimonia. Grazie mille @gianni_monroe :slight_smile:, spero di vedere altri tuoi contributi qui in futuro!

Parli degli ultimi mesi, e proprio per questo è meglio non scordarsi che gli ultimi mesi non sono stati proprio normali. È stato un periodo teso in cui siamo stati tutti un po’ indotti a stare tanto qui sul sito, forse troppo.

Per ora ci stiamo occupando della parte editoriale perché è quella su cui stiamo lavorando ora. Ed è una cosa che secondo me potrebbe avere un’influenza benefica sulla comunità.

Ciò non toglie che prossimamente non sia possa aggiornare la moderazione!


#17

Io sono convinto che chi non è in grado di sostenere una discussione in modo civile infangherà allo stesso modo una discussione sul gender così come una sul medioevo ellenico.
Vabbè stiamo a vedere e spero di sbagliarmi, alla brutta avremo perso altro tempo a ritenere hookii un universo parallelo rispetto al resto di internet.